Ciardo

 

Alcuni autori asseriscono che, in tempi ormai molto lontani, in questa zona abbondassero i cardi selvatici, detti nel dialetto locale “ciardon”. Tenuto conto della presenza dei cardi selvatici in questo luogo e del nome Ciardon dato loro, si giudicò potersi dedurre che proprio per tale fatto, al piccolo borgo ne sia derivato questo nome. Altri invece, appoggiandosi agli antichi documenti dell’archivio parrocchiale, sono propensi nell’attribuire la derivazione al fatto che in questa località non vi erano che poche vecchie casupole, chiamate del Ricchiardo; nome che con il passare del tempo divenne prima Chiardo e poi semplicemente Ciardo.