Pian del Tetto

Pian del TettoQuesta frazione è formata da un agglomerato di case disposte sul dorsale della montagna a quota 1150 mt, le cui origini risalgono al XII o forse all’XI secolo. Alcune fonti asseriscono che abbia avuto il nome da una famiglia Tet o Tetto, che fu la prima a stabilirsi in questo luogo; altre smentiscono perché prima che in paese vi fossero individui con il nome Tetto, già esisteva il Pian del Tetto, di certo si sa che anticamente era il borgo più popolato di tutta la comunità. Da questa frazione si gode uno spettacolo incantevole e meraviglioso di tutta la parte terminale della valle: in basso risplendono le acque della Stura, che lambiscono le frazioni del Prussello, del Villar e del Cresto; più lontano si scorge il campanile di Mondrone e addirittura la frazione Cornetti di Balme. In alto spiccano Testa Pajan ed il monte Rosso, Punta Maria, il colle d’Arnas, il massiccio della Bessanese e poi l’Uja di Mondrone che svetta verso il cielo con la sua caratteristica punta a cono e raggiunge i 2964 mt di altitudine.